L’ansia è un’emozione che l’individuo prova di fronte a un pericolo reale o immaginario e che lo prepara ad affrontare la situazione percepita. Una certa dose d’ansia è “strutturante”, cioè migliora la performance. Quando però l’ansia è eccessiva per durata, sproporzionata rispetto alla situazione che la sollecita o di intensità troppo elevata, essa ha un effetto “destrutturante”, che di fatto peggiora la performance e può causare forte disagio. Siamo allora in presenza di un disturbo d’ansia, i cui sintomi sono psicologici (per esempio alterazione della memoria, insicurezza), fisici (per esempio tachicardia, ipersudorazione) e motori (per esempio agitazione, tremori). Tra i disturbi d’ansia troviamo il Disturbo di panico, il Disturbo d’ansia generalizzato e la Fobia sociale.

Quando arriva in psicoterapia una persona con un forte stato d’ansia è necessario fornire un aiuto immediato per lenire il disagio. In un secondo momento è opportuno provare a cercare le cause di quest’ansia. Dietro al sintomo possono nascondersi infatti motivi inconsci, che è bene esplorare e portare a un livello di consapevolezza.

Gli stati d’ansia possono essere trattati anche a partire dalla loro componente corporea, cioè mettendosi in ascolto delle sensazioni che emergono dal corpo. E’ ciò che avviene nella Danza Movimento Terapia che, utilizzando l’espressione corporea e il processo creativo, aiuta a comprendere le dinamiche inconsce proprio a partire dal corpo e dalle memorie somatiche.

Alcuni disturbi d’ansia

Disturbo d’Ansia Generalizzata

Il disturbo d’ansia generalizzata (GAD) è caratterizzato dai suddetti sintomi ansiosi, che non sono connessi con una circostanza particolare. La persona con ansia generalizzata vive cioè una condizione costante di allerta, preoccupandosi eccessivamente per qualsiasi cosa. L’intensità, la durata e la frequenza dell’ansia sono eccessive rispetto alla possibilità reale che qualche evento temuto si verifichi, o che esso produca gli effetti catastrofici temuti. Ciò nonostante la persona vive in uno stato costante di ansia che interferisce significativamente con il suo funzionamento sociale e lavorativo.

Disturbo di panico

Il disturbo di panico è caratterizzato dal ricorrere di frequenti attacchi di panico. Questi ultimi sono improvvisi episodi di ansia molto intensa che si verifica senza un motivo apparente. Quando la persona si trova in questi stati acuti di ansia prova un senso di morte imminente, paura di impazzire o sensazione di perdita di controllo. Si verificano contemporaneamente dei sintomi fisici, alcuni dei quali sono difficoltà di respirazione, senso di oppressione al torace, tachicardia, sudorazione, tremori e vertigini. Gli attacchi di panico possono presentarsi dopo un evento di vita stressante; dopo che si è presentato il primo attacco di panico, la persona vive in uno stato di apprensione per il timore che se ne presentino altri. Ciò causa un’ansia anticipatoria, che alimenta un circolo vizioso poiché contribuisce ad aumentare lo stress che a sua volta favorisce la comparsa di altri attacchi. La cura del disturbo da panico può essere sia di tipo farmacologico sia di tipo psicoterapeutico. E’ comunque importante chiedere aiuto per evitare che gli attacchi spingano a un isolamento forzato, con evidenti ripercussioni sulla vita sociale e lavorativa.

Fobia sociale

Con il termine fobia si indica un timore eccessivo di cose o situazioni di per sé non pericolose o scarsamente pericolose. La persona si rende conto che l’ansia che prova è ingiustificata o comunque sproporzionata alla situazione; ciò nonostante non riesce a tenerla sotto controllo. La Fobia sociale, in particolare, è legata a contesti sociali, nei quali la persona si trova con altre persone, dalle quali teme di essere osservata e giudicata negativamente. Un tipo di fobia sociale abbastanza diffuso è il parlare in pubblico. La fobia sociale porta la persona a evitare tutte quelle situazioni sociali che possono attivare i sintomi, con progressivo restringimento della vita sociale. Anche in questo disturbo d’ansia la cura è farmacologica e/o psicoterapeutica.

Panoramica sui disturbi d’ansia (da MANUALE MSD)

Vedi anche i Disturbi dell’Umore